+385 51 327-555
member
Dr. Mario Zambelli

Riduzione del seno

MASTOPLASTICA RIDUTTIVA

Riduzione del seno

Il seno grosso, pesante e spesso cadente non presenta solo un problema estetico di deformazione della proporzione del corpo femminile, bensì anche un problema di salute che si manifesta con dolori alla schiena, il corpo curvo e informicolamento delle dita. Esistono vari metodi chirurgici ridurre ill seno grosso e cadente. L'intervento consiste nell’asportazione e nella sospensione dell'eccesso di pelle, e nell'eliminazione anche del tessuto ghiandolare superfluo. Il capezzolo e l'areola si conformano al nuovo tessuto del seno perché spostati in una posizione più alta ed esteticamente più accettabile.

L'incisione classica nella mastoplastica riduttiva è a forma di ancora, ma recentemente si è incominciato a fare un piccolo taglio verticale, evitando così la cicatrice orizzontale nel solco sottomammario. Si possono inoltre eliminare quantità notevoli di tessuto ghiandolare ottenendo risultati esteticamente validi.

Le cicatrici nei primi mesi sono rossastre e lievemente raggrinzite, ma col tempo il rossore svanisce e le cicatrici diventano meno visibili. Per il trattamento delle cicatrici raccomandiamo il gel al silicone o membrane di silicone.

Dopo l'intervento bisogna portare per alcune settimane un reggiseno dalla tenuta forte. Una volta tolte le suture è possibile fare il bagno, tuttavia non è consigliabile l'esposizione diretta al sole nel primo mese dall’intervento.

Domande piu frequenti
TROVA RISPOSTA CHE TI INTERESSA
Posso allattare dopo l'intervento?

Le donne in età fertile possono allattare di regola anche dopo l'intervento della riduzione. I canali ghiandolari non si tagliano cosicché l'allattamento è possibile quasi sempre.

Quali sono le possibili complicazioni?

Infezione

Le infezioni in questi interventi sono rare e se avvengono vengono curate con antibiotici. Se in seguito all'infezione la ferita si dovesse aprire, si può essere richiusa senza cicatrici visibili.

Emorragia

In caso di emorragia, il seno diventa teso e leggermente ingrossato.

Cicatrici ipertrofiche

Se le cicatrici sono allargate o ingrossate un anno dopo l'intervento, è possibile fare una correzione delle cicatrici in anestesia locale.

Perdita della sensibilità del capezzolo

Molto raramente avviene la perdita della sensibilità totale o parziale nella zona del capezzolo e dell'areola. La sensibilità ritorna spontaneamente nel periodo di alcuni mesi fino a un anno. Molto raramente la perdita della sensibilità perdura più a lungo."

Perché vanno scattate delle fotografie prima dell'intervento?

Il paziente va fotografato di profilo e di davanti per discutere con il medico sugli interventi da eseguire e per paragonare i risultati in seguito all'operazione. Le foto vengono archiviate nel Policlinico.

Quanto tempo si rimane al Policlinico?

L'intervento può essere ambulatoriale, il che significa che il paziente può essere dimesso lo stesso giorno, oppure può rimanere al Policlinico per un giorno.

Chi mi curerà dopo l'intervento?

Durante la permanenza al Policlinico Vi curerà il nostro personale specializzato, di turno 24 ore su 24. Dopo il congedo, dovessero presentarsi degli inconvenienti, il personale del Policlinico rimane a Vostra disposizione a tutte le ore .

Prenota un intervento - riduzione del seno
e fissa una visita non vincolante
+385 51 327-555